Print
Category: Le fonti
Hits: 557

                                                                   

SIGNIFICATO DI SUBLIMAZIONE

 

 240490 - martedì

 

40. - Non riesco ad avere pazienza.

 

O Signore Gesù, ho tanto bisogno di Te. Sono tanto povera!
Non possiedo nulla. Non riesco ad amare, ad avere pazienza, ad abbandonare la mia malizia, ad avere tanta pazienza e benevolenza verso chi cade e sbaglia.
O Mio Signore, soccorrimi!

 

41. - Sublimarsi in me.

 

Sì. Io, Gesù di Misericordia, a te vengo, o figlia mia  diletta e ti benedico!

Non temere. Io sono con te, in te, presso di te.

La Mia Parola è in te, o figlia mia diletta.

Vinci te stessa. Supera in te il male, l’odio, l’arroganza, l’invidia, la cattiveria e sublimati in Me.

 

Sublimarsi in Me. Questo è quello che conta. Sublimarsi in Me, piccola Mia.

Sublimarsi è una parola semplice, facile, ma difficile da realizzare.

42. - Il significato di sublimazione.

 

Che significa sublimarsi?

Significa trascendere il contingente, il finito, l’umano che è limitato, angusto, sbagliato per ascendere al soprannaturale, che è infinito, grandioso, perfetto, straordinario.

Sublimarsi è ascendere al sovrasensibile, all’inconcreto, al mistico, all’inverosimile, a ciò che nel mondo è reietto, abbandonato, trascurato, emarginato.

Sublimarsi, sì, figlia, è anche questo! Non solo ascendere, ma ridiscendere, animati da novello spirito, lo Spirito Santo che aleggia su tutti voi nell’attesa di calarsi in chi lo accoglie, questo Sposo Santo della Chiesa Santa di Cristo.

 

Chi ascende, poi ridiscende, animato dal Santo Spirito e con Esso si piega su ciò che nel mondo è reietto e abbandonato, disprezzato, emarginato, per accoglierlo in sé, stringerlo a sé disperatamente e amabilmente, perché così ha fatto Cristo, l’Unto del Padre, Colui che è, che è stato e sempre sarà.

 

O tu che scrivi, sappi compiere questa sublimazione, più e più volte al giorno, sempre, senza mai stancarti, perché solo così potrai ascendere a Me. Amen.

 

Oggi digiuna fino alle ore 8, poi mangia.

Dedica la tua giornata a servirmi nel silenzio, nell’abbandono e nel totale amore a Me, Gesù, e ai fratelli tuoi, specie i più emarginati e i meno amati. Amen.

Io, Gesù di Misericordia. Amen.