Chi viene dietro non capisce nulla e vieni a tentoni, come fanno i ciechi, proprio perché la grandiosità di Dio è impossibile che venga fatta comprendere alla povertà, semplicità e alla umiltà di coloro che io scelgo e li scelgo appositamente così, perché in questo modo piacciono, in questo modo io accarezzo il loro cuore e lo estendo al disopra di tutti gli altri.

Francesco, il poverello, era un uomo segnato dal di dentro sin dai tempi più antichi ed è lui che io ho coltivato nel tempo stabilito. Ora verrà il tempo per il nuovo Francesco. Ma questo dovrà ancora avvenire.