Sappi riflettere oggi, non domani! Non aspettare.

Volgi il tuo sguardo al Dio sofferente e sanguinante e dimentica i torti subiti, le difficoltà incontrate.

                        Non c’è più tempo da perdere!

Dobbiamo ritornare insieme. Dobbiamo metterci insieme.

Dobbiamo abbandonare tutto ciò che ci separa e inziare da subito una via diversa dalle solite vie.

La via che dobbiamo già, da subito, in travvedere è la via della Riconciliazione e della pace in Dio, sia la pace terrena che quella eterna.

E’ molto più difficile volgere lo sguardo alla pace terrena e ottenere ciò che desideriamo solo noi, imponendo la nostra volontà all’altra parte, qualunque essa sia. E’ più facile trovare insieme la pace eterna in Dio, senza compromessi, ma insieme.

Volgiamo per questo il nostro sguardo a Dio. Elevimao la nostra mente a Dio. Ritroviamo in Dio. Si può stare insieme anche se i valori umani sono falliti.

Tutti protesi verso l’Alto Trono di Dio, ci darà la pace terrena ed eterna. Qualsiasi torto può essere messo di lato.

“Parce, Domine, parce populo tuo: ne in aeternum irascaris nobis.

Flectamus iram vindicem, Ploremus ante Judicem; Clamemus ore supplici, Dicamus omnes cernui”. E cioè

“Perdona, Signore, perdona il Tuo popolo, non rimanere in eterno adirato con noi.

Plachiamo l'ira vendicatrice, piangiamo di fronte al Giudice; chiamiamolo con voce supplicante prostrati diciamo tutti insieme: Perdona, Signore, perdona il Tuo popolo, non rimanere in eterno adirato con noi”.

 

/Se vuoi continuare a leggere e a pregare vai in

http://www.preghiamo.org/parce-domine-perdona-signore-canto-latino-musica-spartito.php.

 

PERCHE’ QUESTA URGENZA???

Perché non c’è più tempo da perdere. Arriva il momento, ed è questo, che bisogna incontrarsi con Dio subito, prima che sia troppo tardi, o a motivo dell’età avanza o per gli eventi che ci sovrastano!

Qualsiasi nostra situazione familiare non deve essere di ostacolo, volgendo insieme lo sguardo verso l’alto. E’ ai piedi della croce che possiamo trovare la nostra salvezza. Cristo ha sparso tutto il suo sangue per noi ed è giunto il momento del rendiconto per tutta l’umanità.