Omelie a cura di Don Marco Pedron

The Gospel of the Sunday homily, followed by.
 

 

 

Domenica 12 luglio 2020

Dal vangelo secondo Matteo 13, 1-9

13,1Quel giorno Gesù uscì di casa e sedette in riva al mare. 2Si radunò attorno a lui tanta folla che egli salì su una barca e si mise a sedere, mentre tutta la folla stava sulla spiaggia.

3Egli parlò loro di molte cose con parabole. E disse: «Ecco, il seminatore uscì a seminare. 4Mentre seminava, una parte cadde lungo la strada; vennero gli uccelli e la mangiarono. 5Un’altra parte cadde sul terreno sassoso, dove non c’era molta terra; germogliò subito, perché il terreno non era profondo, 6ma, quando spuntò il sole, fu bruciata e, non avendo radici, seccò. 7Un’altra parte cadde sui rovi, e i rovi crebbero e la soffocarono. 8Un’altra parte cadde sul terreno buono e diede frutto: il cento, il sessanta, il trenta per uno. 9Chi ha orecchi, ascolti».

Parola del Signore

                                                                                     Vangelo di oggi: Matteo 13,1-9 - commento Papa Francesco       

Nel capitolo 13 Matteo racconta tutta una serie di parabole. C’è quella di oggi (13,1-23), quella della zizzania (13, 24-30), quelle del granello di senapa e del lievito (13,31-33), quelle del tesoro, della perla e della rete (13,44-50).

Sono quasi tutte parabole di crescita. C’è qualcosa che, se te ne prendi cura, può crescere e piano piano, giorno dopo giorno, diventare ciò che deve diventare.

 

Questa di oggi è la parabola decisiva del vangelo. Se uno capisce questa, le capisce tutte. Non tanto perché sia difficile da capire: è facilissima da capire! Ma perché se uno vive questa allora le vive tutte, in quanto questa parabola indica la condizione per comprendere le altre parabole e lo stesso messaggio del vangelo.

 

13,1Quel giorno Gesù uscì di casa e sedette in riva al mare.

QUEL GIORNO=ma quale giorno è? Andiamo a vedere alla fine del capitolo 12. Alla fine del capitolo 12 c’è Gesù che parla alla folla e arriva Maria, sua madre e i suoi fratelli che vogliono parlargli, vogliono cioè la sua considerazione. Ma cosa risponde Gesù?: “Chi è la mia vera madre e i miei veri fratelli?”. “Non loro, ma quelli che fanno per davvero la volontà di Dio!, quelli cioè che vivono come me!”.

E’ un no secco; anche Maria e anche i suoi fratelli non lo capiscono, lo giudicano, lo rifiutano e non accettano le sue parole e il suo messaggio.

E per Gesù gli unici “fratelli” sono quelli che vivono come Lui. Ebbene, in quel giorno in cui succede questo, Gesù spiega con questa parabola perché rifiuta i suoi familiari: non sono certamente un seme che produce! Anche loro (per lo meno in questo tempo) sono seme che cade nei sassi o nelle spine o nella strada.

IN RIVA AL MARE=cos’è il mare per gli Ebrei? E’ il cammino verso la libertà! Il mare (chiave di lettura) per gli Ebrei è il Mar Rosso, cioè, il passaggio dalla schiavitù alla libertà. Allora di che cosa si parlerà qui? Di rimanere schiavi o di tornare ad essere liberi. Gesù vuole portarti fuori dalla schiavitù: sarai disponibile ad andare con Lui?