SAPPI RIFLETTERE,

amico e compagno del mio tempo, per saper distinguere ciò che è bene e ciò che male, ciò che deve preoccuparti e ciò che deve passare dietro gli scanni.

La comunione con Dio, che tu puoi avere in ogni tempo, nessuno te la potrà togliere, se non tu stesso, aderendo con parole e fatti al tuo nemico e al nemico di Dio.

 

 

Leggiamo nell’Apocalisse (Apoc. 20, 1-7) qualcosa che ti può interessare ai giorni nostri, per vivere meglio il tempo che scorre veloce e ti avvolge nelle sue spire.

 

In questo brano dell’Apocalisse potremmo considerare il fatto che, in questo secondo millennio dalla nascita di Cristo, in realtà veramente sia accaduto quanto dice l’Apostolo Giovanni: Gesù afferrò il dragone e lo legò per mille anni.

Nel secondo millennio il dragone viene sciolto ed oggi ci ritroviamo in questo suo regno, che potrebbe durare per un millennio (sempre il millennio deve essere considerato nella computazione di Dio, non certamente secondo le categorie umane).