La Voce Locuzioni


    

EVENTI PROSSIMI

SU CUI RIFLETTERE

E PER CUI PREPARARSI

 

Figli, lo scontro di due asteroidi, formerà la Croce Gloriosa di mio Figlio. Questo sarà il grande segno che vi annuncerà l'arrivo dell'Avvertimento.

Correte a mettere i vostri conti in ordine; siate preparati spiritualmente, per l'arrivo di questo avvenimento che cambierà la vostra vita.

Il trambusto dell'universo vi lascerà vedere fenomeni celesti che l'umanità non ha mai visto.

Molti entreranno nel panico, ma non c'è motivo di spaventarsi; queste manifestazioni sono annunci del cielo affinché siate preparati spiritualmente all'arrivo dell'Avvertimento e all’inizio delle vostre prove.

Figlioli, la creazione di mio Padre ha cominciato la sua trasformazione ed è per questo che il vostro pianeta, soffrirà per i grandi cambiamenti. La terra si muoverà con maggiore forza in tutti i continenti, e questi cominceranno a spostarsi. Questa trasformazione, sarà una delle vostre prove che dovete assumere con fede, perché fa parte del piano di Dio, per questi ultimi tempi.

Non entrate in panico quando l'universo comincerà a muoversi; pregate e lodate la Gloria di Dio e rendete grazie a mio Padre, perché il suo Potere e Grandezza, creerà Nuovi Cieli e una Nuova Terra, per il diletto Suo e delle sue creature. …

 

Piccoli miei, la Gerusalemme Celeste, scenderà dal cielo alla terra, questo processo è già iniziato. La creazione e le creature, saranno purificate fino a brillare come crogioli; solo così, potete vedere la luce di una Nuova Alba che sarà mio Figlio, Radiante, Trionfante, e pieno di Gloria, in mezzo a voi.

La Gerusalemme Celeste sta arrivando e con essa la Gloria di Dio.

Preparatevi figli, perché la creazione ha iniziato ad essere scossa; conservate la calma, perché tutto quello che vedrete e sentirete, fa parte del piano di Dio. [2 GENNAIO 2018 3: 55 PM - CHIAMATA DA MARIA ROSA MISTICA AL POPOLO DI DIO).

Pregare per i fratelli

 Gesù, insegnaci a pregare il Padre

Padre santo, Padre buono

a te mi offro, a te mi dono

Questo è il Satana che dovete temere

 

 

Personale

Per coloro che erano presenti

(Documenti)

 (6 maggio 1990. Agg. 12/9/199)

 

Da 060590L

 

  1. – Pregate per la conversione dei fratelli.

 

(Io, Gesù, Gesù di Misericordia) … vengo a voi, ormai, come tutte le sere precedenti.

Vengo a voi per augurarvi e portarvi la pace del cielo.

 

Oggi è stata una giornata molto difficile, faticosa, pesante ed astiosa.

Già la Mamma del cielo lo ha comunicato alla sorellina, durante la preghiera del pomeriggio, che segue alla “Peregrinatio Mariae”.

Ha detto queste testuali parole.

 

“Vi ringrazio, o figlietti miei del cielo, per la vostra preghiera.

La vostra fede e la vostra speranza sono le uniche gioie del mio cuore di Mamma, in questa giornata tanto difficile e triste per il mio Cuore, in cui, in tutti gli angoli della vostra terra, si pèrpetrano inganni, falsità, ignominie, violenze, stupri e brogli.

 

A voi, o diletti miei figli, chiedo di continuare a pregare.

 

Pregate, pregate il Padre del cielo per la conversione di tutti i vostri fratelli, che stanno con voi sulla terra, perché essi non sanno il triste inverno, che sta per abbattersi sulla terra. Credono di avere raggiunto chissà quali mete, ed invece, essi non sanno in quale baratro terribile corrono, giorno dopo giorno.

La loro mente è sconvolta. Il loro spirito non esiste più. La loro vita è completamente in balìa di Satana”.

 

Oggi che i seggi elettorali sono stati aperti e gli uomini tutti sono stati chiamati alle urne, pochi di voi si sono ricordati che oggi era il giorno della santissima Trinità, che celebra la risurrezione di Cristo.

Pochissimi sono stati in chiesa.

Pochissimi hanno partecipato alla santa Messa e alla santa Cena.

Così l’uomo si imbarbarisce, perde totalmente la sua fisionomia umana per diventare letteralmente un diavolo scatenato sulla terra.

CONSEGUENZA DI UNA FALSA CHIESA!

 

 "Vidi anche il rapporto tra i due papi...

Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa falsa chiesa.

L’ho veduta aumentare di dimensioni; eretici di ogni tipo venivano nella città [di Roma].

Il clero locale diventava tiepido, e vidi una grande oscurità...

Allora la visione sembrò estendersi da ogni parte.

Intere comunità cattoliche erano oppresse, assediate, confinate e private della loro libertà.

Vidi molte chiese che venivano chiuse, dappertutto grandi sofferenze, guerre e spargimento di sangue. Una plebaglia selvaggia e ignorante si dava ad azioni violente. Ma tutto ciò non durò a lungo". (13 maggio 1820)

 

"Vidi ancora una volta che la Chiesa di Pietro era minata da un piano elaborato dalla setta segreta, mentre le bufere la stavano danneggiando. Ma vidi anche che l’aiuto sarebbe arrivato quando le afflizioni avrebbero raggiunto il loro culmine.

Vidi di nuovo la Beata Vergine ascendere sulla Chiesa e stendere il suo manto su di essa. Vidi un Papa che era mite e al tempo stesso molto fermo...

Vidi un grande rinnovamento e la Chiesa che si librava in alto nel cielo".

 

"Vidi una strana chiesa che veniva costruita contro ogni regola... Non c’erano angeli a vigilare sulle operazioni di costruzione. In quella chiesa non c’era niente che venisse dall’alto... C’erano solo divisioni e caos. Si tratta probabilmente di una chiesa di umana creazione, che segue l’ultima moda, così come la nuova chiesa eterodossa di Roma, che sembra dello stesso tipo...". (12 settembre 1820).

 

"Ho visto di nuovo la strana grande chiesa che veniva costruita là [a Roma]. Non c’era niente di santo in essa. Ho visto questo proprio come ho visto un movimento guidato da ecclesiastici a cui contribuivano angeli, santi ed altri cristiani. Ma là [nella strana chiesa] tutto il lavoro veniva fatto meccanicamente. Tutto veniva fatto secondo la ragione umana... Ho visto ogni genere di persone, cose, dottrine ed opinioni.

C’era qualcosa di orgoglioso, presuntuoso e violento in tutto ciò, ed essi sembravano avere molto successo. Io non vedevo un solo angelo o un santo che aiutasse nel lavoro. Ma sullo sfondo, in lontananza, vidi la sede di un popolo crudele armato di lance, e vidi una figura che rideva, che disse: "Costruitela pure quanto più solida potete; tanto noi la butteremo a terra"". (12 settembre 1820)

GESU’ ALL’UMANITA’ NON SIATE MAI INQUIETI

IO NON DIFFONDO LA PAURA!

DIFFONDETE IL SIGILLO DI DIO OVUNQUE VOI ANDIATE!

TRANQUILLIZZATEVI E SAPPIATE CHE DIO E’ SEMPRE POTENTE!

 

 

Tranquillizzatevi, tutti voi, e sappiate che Dio è sempre Potente e che non c’è azione, per quanto malvagia, non possa essere calpestata da Lui.

 

Quelli di voi che scelgono di rispondere alla Mia Chiamata sono benedetti.

Voi, a vostra volta, attraverso il vostro atto d’amore per il prossimo, diffonderete il Sigillo del Dio vivente ovunque andiate. 

Ora è necessario farlo. Abbiate fiducia in Me. Non sentitevi mai inquieti, perché Io non diffondo la paura. Io diffondo la Verità, che per alcuni può essere angosciante. Io sono il vostro Protettore, il vostro Salvatore, e verrò presto per portarvi la salvezza finale e il mondo futuro, in cui non esisterà più il male.

 

Rimanete nella pace. Io vi guiderò e proteggerò tutti e vi darò il Dono della perseveranza in tutte le prove future.

 

11 Ottobre 2013 – Tranquillizzatevi, tutti voi, e sappiate che Dio è sempre Potente e che non c’è azione, per quanto malvagia, che non possa essere calpestata da Lui

 

Mia amata figlia prediletta, sappi che Io cammino accanto a te ogni giorno, ogni minuto, in attesa della tua risposta. Ci sono momenti in cui hai troppo da fare per questa Missione, ma devi sempre riservare una parte del tuo tempo per Me, il tuo Gesù. Ricordati che Io sono sempre presente e rispondo sempre a coloro che Mi invocano. Niente deve mai separarti dalla Mia Compagnia, perché il tempo che dedichi a Me ti concede grandi Grazie.

 

Oggi chiedo che tutti coloro che accettano che Io ora parlo a tutto il mondo attraverso il Libro della Verità, si preparino. Non permettete mai che i Miei messaggi vi causino preoccupazione, inquietudine o panico. Non crediate che Io vi chiederei di correre dalle vostre case ai rifugi, perché questo comando non viene da Me. I rifugi di cui parlo sono quei luoghi in cui dovrete andare per assistere alla Messa e ricevere i Sacramenti.

Nuova comunità ha già avuto inizio

Nulla più si può fare per la terra

tranne la preghiera Ammonizioni IV e V

La caduta e la carità Il cantico dell'amore

Offerta Riparazione per i peccatori

 

 Personale

Per coloro che erano presenti

(Documenti)

 (MLT 13 e 14 ottobre 2005)

 

 

Ha avuto già inizio la nuova comunità.

(JB131005BR16 R0)

 

La pace del Signore Iddio si posi su ciascuna di voi.

Il mio Cuore, figlie benedette, è rivolto ad ognuno di voi.

Siate benedetti, ora e sempre.

Il Cuore del vostro Signore è con voi, sempre in voi, apertamente rivolto a voi.

Il mio Cuore, figli miei adorati, è un cuore di carne come il vostro, che pulsa alla stessa maniera del vostro, con i vostri stessi sentimenti con le vostre stesse ansie, con i vostri stessi timori, la vostra gioia, il vostro intimissimo segno della Misericordia e anche dell’amore.

Siate benedetti, perciò, o figli miei adorati, benedetti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

 

Voi lo sapete già, ogni volta che sono chiamato a venire a parlare a Br, per me è una grandissima gioia, un’immensa gioia spirituale, che mi viene concessa dal Padre e dal santo suo Spirito, perché Br è il punto centrale, nel quale per la prima volta sono stato accolto da gente straniera che non conosceva nulla di me. Ora vengo, invece, come vostro amico, conoscente, soavissimo compagno di viaggio e soprattutto amante di ognuno di voi.

Il vostro cuore, lo so, pulsa per me e per la Madre mia, Maria, ed io sono pronto ad accogliere il vostro pensiero, la vostra preghiera, i vostri desideri, le vostre richieste.

Sono Gesù, Cuore misericordioso, che scende in mezzo agli uomini del mondo per potere loro raccontare e soprattutto esprimere la propria gioia e il proprio amore, il proprio aiuto, la propria benedizione, la propria santificazione di quelli che sono i rappresentanti della mia prima nuova Chiesa del Duemila.

La Chiesa ha già avuto inizio con la formazione di quella santa comunità, che voi avete formato nel giorno stabilito dal Padre e che è stata inaugurata all’interno della Chiesa, nostra Sposa, nella quale ognuna di voi ha scelto il suo posto per potere fornire ai fratelli, alle sorelle, ai nipoti, ai luoghi più lontani del mondo, il primo esempio di una Chiesa straordinaria rivolta ad accogliere i carismi e sopratutto le preghiere di tutti coloro che vivono nell’ascolto del Padre.

 

Ora, perciò, voi conoscete di me ogni cosa, sapete che sono il Signore del cielo e della terra, sapete che sono il vostro amico, il vostro confidente, il vostro aiuto, il vostro sostenitore e salvatore. Nessuna paura, allora, nell’incontrare me.

Ci sono pecorelle ancora molto lontane, pecorelle che vanno salvate, chiamate, accolte e soprattutto aiutate ad accogliere me, che sono il Re dei re. Voi conoscete alcune di queste pecorelle, le altre, invece, da voi sono totalmente sconosciute. Ora è giusto, invece, che tutte quante siano chiamate e raccolte intorno al mantello del francescano che vi accompagna in questo lungo e solitario cammino. Per questo invierò la Voce. Per questo essa verrà e porterà con sè la parola tanto da voi desiderata. Essa verrà alla fine di questo mese, per dare poi inizio al nuovo mese, nel quale tutti siete chiamati a partecipare alla udienza straordinaria, che voi già sapete essere per il primo venerdì di ogni mese.